concorso04
bando concorso

Mad for Science

Sintesi del bando di concorso

Anno scolastico 2017-2018

DiaSorin, gruppo italiano leader nel mercato della diagnostica, ha commissionato nel 2016 una ricerca condotta su un campione di Licei Scientifici italiani per fotografare lo stato dell’arte della didattica sulle Scienze della Vita. I risultati della ricerca hanno fatto emergere la necessità degli insegnanti di scienze di arricchire l’offerta didattica agli studenti, attraverso nuove esperienze da effettuare nel laboratorio dell’Istituto di appartenenza.

  • DiaSorin, gruppo italiano leader nel mercato della diagnostica, promuove una visione ampia delle scienze della vita, dalle biotecnologie alla chimica alle scienze mediche, aiutando i giovani e i loro licei a sviluppare una didattica laboratoriale innovativa e coinvolgente.
  • Per raggiungere l’obiettivo, dopo il successo della prima edizione del concorso MAD FOR SCIENCE cui hanno partecipato ben 50 istituti, nell’anno scolastico 2017-2018 DiaSorin rinnova il suo intervento a favore della qualità dell’offerta formativa scientifica nelle scuole superiori rivolgendosi a tutti i Licei Scientifici del Piemonte.
  • Il Bando di Concorso della seconda edizione di MAD FOR SCIENCE chiede agli Istituti partecipanti di:
    • definire 5 nuove esperienze didattiche di laboratorio in ambito alimentare, in aggiunta a quelle già in uso nell’insegnamento delle Scienze della Vita, e progettarne l’implementazione nel laboratorio di Istituto già esistente;
    • rispettare un tetto massimo di 60.000 euro per i suddetti interventi di implementazione e di 5.000 euro l’anno per 5 anni consecutivi (25.000 euro totali) per i materiali di consumo necessari alle nuove esperienze didattiche proposte.
  • È condizione necessaria per poter partecipare al Bando di Concorso che l’Istituto sia già dotato di un laboratorio scientifico in possesso dei requisiti di sicurezza e accessibilità dove possano essere condotti gli esperimenti proposti.
  • Ogni Istituto partecipante potrà presentare un solo team, composto da 5 studenti e un docente di Scienze referente. Il team avrà la responsabilità di ideare e sviluppare il progetto.
  • La candidatura dell’Istituto dovrà pervenire compilando il form online presente sul sito scuola.net/madforscience, entro e non oltre il 16 febbraio 2018.
  • La proposta dovrà essere inviata entro e non oltre il 16 aprile 2018. Qualunque proposta inviata oltre tale data non verrà considerata valida.
  • Entro il 4 maggio 2018 un Comitato appositamente costituito da DiaSorin selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le 6 proposte progettuali più interessanti.
  • Entro il 18 maggio 2018 avrà luogo a Torino la MAD FOR SCIENCE CHALLENGE, dove i 6 team finalisti presenteranno i loro progetti a una Giuria composta da professionisti della comunicazione ed esponenti della comunità scientifica.
  • Il team che avrà raccolto maggiori consensi vedrà realizzato il progetto didattico ideato (implementazione del biolaboratorio presso il proprio Istituto e fornitura dei relativi materiali di consumo per i successivi 5 anni).
  • Durante la MAD FOR SCIENCE CHALLENGE, la Giuria assegnerà anche un Premio Speciale di Comunicazione al team che – tra i 6 finalisti – si sarà distinto per la qualità della presentazione e le competenze di public speaking. Il premio consiste nell’assegnazione di 10.000 euro per l’acquisto di materiale vario da laboratorio.
  • Tutti gli Istituti partecipanti al Bando verranno premiati con l’abbonamento alla rivista Le Scienze, edizione italiana di Scientific American, per i successivi 12 mesi.
  • Il dettaglio del Bando di concorso è sempre disponibile sul sito internet di progetto madforscience.it insieme a contenuti speciali, format dei materiali da inviare, scadenze, news e molte altre informazioni utili.




Estratto del bando di concorso

Anno scolastico 2017-2018

ENTE PROPONENTE

DiaSorin è un gruppo italiano che opera in oltre 120 Paesi, leader nel mercato della diagnostica di laboratorio e da sempre attento all’innovazione di prodotto e al valore della ricerca.

PREMESSA

Dopo il successo della prima edizione del concorso MAD FOR SCIENCE, nell’anno scolastico 2017-2018 DiaSorin rinnova il suo intervento a favore della qualità dell’offerta formativa scientifica nelle scuole superiori rivolgendosi a tutti i Licei Scientifici del Piemonte.

Obiettivo del progetto è favorire l’avvicinamento degli studenti alle meraviglie della Scienza attraverso esperienze didattiche laboratoriali coinvolgenti, che permettano loro di:

  • esplorare in modo efficace la didattica scientifica e sperimentale
  • imparare a scuola in laboratori dotati di strumentazioni innovative
  • mettere in gioco le competenze acquisite nel percorso di studio
  • sviluppare l’interesse e le basi culturali necessarie ad accedere alle facoltà universitarie di ambito scientifico, in particolare nei campi della medicina e della biotecnologia
  • instaurare relazioni positive e costruttive con il territorio e con il mondo scientifico esterno alla scuola, anche in ottica di alternanza scuola lavoro.

IL BANDO

Il Bando di Concorso è rivolto a tutti i Licei Scientifici con sede nella Regione Piemonte. Per partecipare ogni Istituto potrà presentare un solo team di lavoro di classe o interclasse in rappresentanza dell’intero Istituto. Il team, composto da 5 studenti e un docente di Scienze referente, avrà la responsabilità di ideare e sviluppare il progetto.

A ogni Istituto partecipante è richiesto di:

  • ideare un percorso laboratoriale in ambito alimentare che preveda 5 esperienze didattiche di laboratorio, in aggiunta a quelle già in uso nell’insegnamento delle Scienze della Vita, e progettarne l’implementazione nel laboratorio scientifico di Istituto già esistente;
  • individuare un centro di ricerca o un laboratorio scientifico esterno alla scuola (può essere un centro di ricerca pubblico, un’Università, una società privata, un’azienda alimentare, un laboratorio di analisi…) che fornisca una consulenza per l’ideazione di almeno una delle 5 esperienze didattiche. Il livello di coinvolgimento dell’ente di ricerca nello sviluppo delle esperienze didattiche è a discrezione dell’Istituto scolastico e dell’ente stesso.
    All’interno del progetto dovrà essere indicato il nome completo dell’ente e la ragione che rende quella particolare esperienza didattica un modello all'avanguardia.
  • rispettare un budget massimo di 60.000 euro per gli interventi di implementazione del laboratorio scientifico e di 5.000 euro l’anno per i 5 anni consecutivi (25.000 euro totali) per i materiali di consumo necessari alle nuove esperienze didattiche proposte.

Tutte le informazioni relative al Bando sono disponibili anche sul sito internet di progetto www.madforscience.it insieme a contenuti speciali, format dei materiali da inviare, scadenze, news e molte altre informazioni utili.

1.1 LE 5 ESPERIENZE DIDATTICHE E IL TEMA DI CONCORSO: L’ALIMENTAZIONE

Il Bando di Concorso richiede l’elaborazione di un repertorio di 5 esperienze didattiche sul tema dell’alimentazione da svolgere nel laboratorio scolastico dedicato all’insegnamento delle Scienze della Vita. Per l’ideazione di almeno una di queste 5 esperienze didattiche si richiede la consulenza di un ente scientifico esterno alla scuola, con l’obiettivo di massimizzarne la portata innovativa e di stabilire il primo contatto degli studenti con il mondo scientifico professionale.

Le esperienze dovranno essere coerenti con le linee guida ministeriali relative allo sviluppo della didattica laboratoriale e all’attuazione del PSDN (Piano Nazionale Scuola Digitale), con le nuove sfide europee dell’area STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) e con le Linee Guida per l'Educazione Alimentare, redatte e inviate a tutte le scuole a cura della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR.

Più nello specifico, le Linee Guida per l’Educazione Alimentare danno ampio spazio al ruolo della scuola nel diffondere una corretta consapevolezza alimentare, poiché la “considerazione dei temi legati alla composizione degli alimenti, alla fisiologia della nutrizione e, nel complesso, agli elementi di base della scienza dell’alimentazione, sono parti fondamentali del programma educativo, nell’ambito di una consapevolezza dei meccanismi che legano nutrizione e salute.”

Altrettanto importanti per l’Educazione Alimentare sono i meccanismi di trasformazione, confezionamento, etichettatura, conservazione e preparazione del cibo, oltre agli effetti della manipolazione degli alimenti e alle implicazioni nel campo dell’igiene: se affrontati in laboratorio e con sguardo scientifico forniscono infatti conoscenze indispensabili per un consumo attento e consapevole.

In conclusione, il laboratorio scolastico ha un ruolo fondamentale nel mediare tra l’esperienza quotidiana degli alunni e l’attività scientifica e consente - attraverso la didattica sperimentale - di applicare la scienza e la tecnologia ai campi della sicurezza e della qualità alimentare, con importanti implicazioni per la vita quotidiana di ciascuno di noi.

 

1.2 IL FORMATO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

La proposta dovrà essere presentata attraverso:

  • un documento word di 2000 battute (spazi inclusi) che descriva l’idea alla base del progetto e la sintesi del percorso progettuale;
  • una presentazione PowerPoint (il cui format è scaricabile dal sito www.madforscience.it), così strutturata:
    • CHI SIAMO (presentazione dell’Istituto e del team proponente) - max 1 slide.
    • IL NOSTRO PROGETTO (sintesi del percorso progettuale condotto dal team che evidenzi le modalità di conduzione del lavoro, l’integrazione delle diverse competenze, la ricaduta sull’apprendimento e sull’interesse per le Scienze della Vita) - max 2 slide.
    • LE 5 ESPERIENZE DIDATTICHE (propedeutiche alla proposta di implementazione del biolaboratorio) - max 2 slide per esperienza;
    • IL PROGETTO DI BIOLABORATORIO:
      • COME FUNZIONA (indicazione di apparecchiature scientifiche, strumentazioni digitali ed eventuali arredi necessari alla realizzazione delle esperienze didattiche presentate) - max 3 slide;
      • I MATERIALI DI CONSUMO (dettaglio dei materiali di consumo con previsione di utilizzo per i successivi 5 anni) - max 2 slide;
      • I COSTI (criteri di valutazione economica del progetto in relazione al fondo massimo reso disponibile dal premio per il 1°anno e previsione di massima di costi in materiali di consumo nei 5 anni successivi, entro i limiti di spesa previsti dal punto 1 del presente bando) - max 2 slide;
  • un progetto grafico del nuovo biolaboratorio (es. scatto fotografico del laboratorio esistente con indicazione grafica dei singoli interventi, disegno tecnico della pianta del nuovo biolaboratorio, ecc..);
  • un video realizzato con smartphone o videocamera, di max 3 minuti, che presenti il team che ha realizzato il progetto e racconti le varie fasi di elaborazione della proposta;
  • il modulo di partecipazione, disponibile sul sito internet di progetto, compilato e firmato da allegare al progetto finale.

1.3 I CRITERI DI VALUTAZIONE

Gli Istituti che avranno aderito al Bando saranno elencati sul sito internet www.madforscience.it. Tutte le proposte inviate saranno valutate da un Comitato appositamente costituito da DiaSorin che selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le 6 migliori idee progettuali secondo criteri di:

  • pertinenza al tema
  • originalità del progetto
  • fattibilità del progetto
  • coerenza del percorso progettuale
  • validità delle ipotesi di uso e sviluppo
  • capacità di sintesi nella descrizione della proposta.

I 6 progetti selezionati accederanno alla MAD FOR SCIENCE CHALLENGE.

 1.4 LA MAD FOR SCIENCE CHALLENGE

In occasione della MAD FOR SCIENCE CHALLENGE i 6 team finalisti presenteranno a turno - di fronte ad una Giuria di esperti - le loro proposte progettuali.

La Giuria sarà composta da esponenti della comunità scientifica e professionisti della comunicazione scelti da DiaSorin. Durante la sfida i team dovranno dimostrare da un lato la validità tecnica e scientifica della loro proposta, dall’altro competenze di public speaking, organizzazione del pensiero e capacità di lavorare in squadra.

La MAD FOR SCIENCE CHALLENGE sarà un evento pubblico, a cui saranno invitati a partecipare come spettatori, oltre all’azienda DiaSorin, i familiari degli studenti e i rappresentanti dei 6 Istituti finalisti, delle Istituzioni e del mondo dei media. Le specifiche logistiche relative all’evento verranno condivise con gli Istituti finalisti.

1.5 LE SCADENZE

  • La candidatura dell’Istituto dovrà pervenire compilando il form online presente sul sito www.scuola.net/madforscience entro e non oltre il 16 febbraio 2018.
  • La proposta progettuale dovrà essere inviata all’indirizzo di posta madforscience@lafabbrica.net entro e non oltre il 16 aprile 2018.
  • Entro il 4 Maggio 2018 un Comitato appositamente costituito da DiaSorin selezionerà a proprio insindacabile giudizio le 6 proposte progettuali più interessanti.
  • I 6 team finalisti si sfideranno di fronte alla Giuria in occasione della MAD FOR SCIENCE CHALLENGE che avrà luogo a Torino entro il 18 maggio 2018. In tale occasione verrà nominato il team vincitore del Bando.

1.6 I PREMI

Il concorso prevede come premio per l’Istituto vincitore della MAD FOR SCIENCE CHALLENGE l’ implementazione del biolaboratorio (per un valore massimo di 60.000 euro) e la fornitura dei relativi materiali di consumo necessari alle nuove esperienze didattiche proposte per i successivi 5 anni (per un valore massimo di 5.000 euro l’anno, per un totale di 25.000 euro nell’arco del quinquennio).
In occasione della MAD FOR SCIENCE CHALLENGE, la Giuria assegnerà a uno dei 6 team finalisti anche un Premio Speciale di Comunicazione per la qualità della presentazione e le competenze di public speaking, che consiste nell’assegnazione di 10.000 euro per l’acquisto di materiale vario da laboratorio.
Tutti gli Istituti partecipanti al Bando verranno premiati con l’abbonamento alla rivista Le Scienze, edizione italiana di Scientific American, per i successivi 12 mesi.

Tutti gli acquisti previsti dai vincitori saranno a cura di DiaSorin, che interagirà con l’Istituto per la scelta e provvederà direttamente al pagamento dei fornitori.

Centro di coordinamento Mad for Science

Numero Verde 800.99.55.45 – madforscience@lafabbrica.net